Domande sull'ipoacusia

In questa sezione trovi le risposte alle domande più comuni inerenti la perdita dell'udito.

Contatta un audioprotesista

Domande generiche su perdita uditiva

  • Come si riconoscono i problemi uditivi?

    La maggior parte dei problemi uditivi inizia gradualmente, senza provocare fastidi o dolore. Anche le persone care ed i membri della famiglia si adattano ai problemi uditivi del soggetto ipoacusico, spesso senza neppure accorgersi della loro persistenza. Se tu o una persona cara verificaste la presenza di problemi d'udito, è bene porsi le seguenti domande:

          
    1. Capita spesso di chiedere alle persone di ripetere ciò che hanno detto?
    2. E' problematico seguire le conversazioni a cui partecipano più di due persone?
    3.     
    4. E' difficile capire quello che si dice se non si vede direttamente in volto chi parla?
    5.      
    6. E' faticoso sentire quando ci si trova in ambienti rumorosi quali ristoranti, centri commerciali e sale riunioni?
    7.     
    8. Sentire le voci di donne o bambini è più difficile?
    9.     
    10. Si ha la tendenza ad alzare maggiormente il volume della  TV della radio?
    11.     
    12. Si percepiscono suoni anomali o ronzii nell'orecchio?
    13.     
    14. Sembra che gli altri borbottino o si mangino le parole?

    Se si è risposto "Sì" ad alcune di queste domande, c'è la possibilità che si soffra di ipoacusia.

  • Se avessi una perdita uditiva, non sarebbe meglio che il mio medico me lo dicesse?

    Di prassi, pochi medici eseguono di routine l'esame dell'udito durante le visite di controllo. Dal momento che la maggior parte delle persone con problemi di udito sente abbastanza bene quando si trova negli ambienti silenziosi (come lo studio del medico, ad esempio), può essere molto difficile riconoscere l'esistenza di questo problema. Un medico specialista è in grado di determinare la gravità del problema uditivo e di stabilire se si potrebbe trarre giovamento dall'applicazione di un apparecchio acustico. Un audioprotesista può aiutarti a selezionare un modello adatto a te.

    Trovare un professionista.

  • Quali sono le più cause comuni dell'Ipoacusia

    Esistono sicuramente cause diverse. Tra le principali troviamo l'eccessiva esposizione al rumore, le infezioni, i difetti genetici, le malformazioni alla nascita, le otiti, l'invecchiamento o le reazioni ai medicinali ototossici e alle cure anti-cancro. Ogni tipo di ipoacusia può avere diverse cause.

  • Esistono forme differenti di sordità ?

    Esistono tre tipi di perdite uditive: l'ipoacusia neurosensoriale, l'ipoacusia trasmissiva e l'ipoacusia mista. La maggior parte delle persone, invecchiando, presenta una diminuzione delle proprie capacità uditive e, a partire dall'età di 65 anni.

  • La perdita dell'udito riguarda solo le persone anziane?

    L'ipoacusia può colpire a qualsiasi età e per molte ragioni diverse. Infatti, la maggior parte delle persone ipoacusiche (65%) ha meno di 65 anni! Negli Stati Uniti ci sono ben 6 milioni di persone tra i 18 ed i 44 anni che soffrono di una perdita uditiva e circa 1 milione e 1/2 sono in età scolare.

  • Ci sono operazioni o farmaci che posso assumere per la perdita dell'udito?

    Pochi soggetti adulti possono trarre beneficio da cure mediche chirurgiche. Negli Stati Uniti ad esempio, la maggioranza di chi soffre di ipoacusia viene trattata con successo applicando apparecchi acustici

  • Chi si occupa di trattare l'ipoacusia?
    • Gli audiologi sono professionisti che hanno ottenuto una laurea, un master, un Dottorato in audiologia, la scienza che studia l'apparato ed i meccanismi che regolano il nostro udito. Questi professionisti sono specializzati nell'individuare le patologie che riguardano l'udito, eseguono test, valutano la capacità uditiva e stabiliscono come trattare l'ipoacusia. In alcuni paesi del mondo l'audiologo può anche applicare gli apparecchi acustici.
    • Gli audioprotesisti sono i professionisti che applicano e regolano gli apparecchi acustici, sono laureati e seguono regolarmente corsi di aggiornamento. Sono autorizzati a eseguire gli esami dell'udito e ad applicare gli apparecchi acustici ai pazienti.
    • Gli otorini sono specializzati nella diagnosi e nella cura delle malattie che riguardano l'orecchio, il naso, la gola e, più in generale, la testa ed il collo. L'otorino è conosciuto anche con il nome di otorinolaringoiatra.

    Trovare un professionista.

  • Se penso di avere un problema di ascolto, cosa devo fare ?

    E' opportuno fissare un appuntamento con un medico specialista per eseguire un controllo dell'udito e dello stato di salute dell'orecchio.

  • Come trovare un Audioprotesista?

    Quando si cerca un rimedio per la propria ipoacusia, servono certezze. Assicurati di scegliere un audioprotesista qualificato e competente che capisca le tue necessità, conosca le ultime tecnologie e garantisca un servizio impeccabile anche dopo l'applicazione degli apparecchi acustici. Utilizza il nostro modulo online per trovare il professionista qualificato più vicino a te, o chiama il numero 02-9272181 oppure il numero verde 800 989712.

  • Il non indossare un apparecchio acustico mi può emarginare?

    Sebbene non ci siano dubbi riguardo l'aspetto estetico, cercare di nascondere la propria ipoacusia è una battaglia persa in partenza. Dover chiedere alle persone di ripetere, fraintendere e rispondere in modo non appropriato (o non rispondere affatto), isolarsi dal resto del mondo e non partecipare alla vita sociale sono segnali molto evidenti, ben più palesi che non indossare un apparecchio acustico.

    Bisogna sapere che oggi gli apparecchi acustici sono piccoli, molto discreti ed eleganti. Hanno raggiunto una gradevolezza estetica elevata come mai prima d'ora. Alcuni modelli sono addirittura quasi invisibili. Una volta indossati, gli apparecchi acustici migliorano a tal punto la qualità della vita che, rispetto ai benefici che offrono, accettare un piccolo compromesso dal punto di vista estetico diventa insignificante.

    Sebbene gli apparecchi acustici abbiano aiutato milioni di persone in tutto il mondo a sentire meglio e ad avere una migliore qualità di vita, permangono tutt'ora alcuni pregiudizi riguardo il loro utilizzo. Non bisogna lasciare che idee sbagliate e ormai retrograde impediscano a noi o ai nostri cari di sentire bene e di superare, una volta per tutte, i limiti dell'ipoacusia.

  • Come farà un apparecchio acustico a migliorare la mia qualità di vita?

    Gli apparecchi acustici svolgono un ruolo importante per il benessere della persona e la qualità della sua vita, sotto il profilo emotivo, psicologico e sociale. Nello specifico, trattare in modo adeguato l'ipoacusia reca benefici concreti che riguardano:

    • La comunicazione e le relazioni
    • L'intimità e l'armonia familiare
    • La facilità con cui si interagisce
    • L'affermazione in ambito lavorativo con conseguente successo economico
    • La padronanza sulla propria vita
    • La partecipazione alla vita sociale
    • L'equilibrio emotivo

  • Come funziona un Apparecchio Acustico

    Negli apparecchi acustici più semplici, sono gli stessi microfoni a convertire il suono in segnale elettrico. L'amplificatore aumenta la forza del segnale, e, successivamente, un ricevitore lo converte di nuovo in suono e in canali, inviandolo all'interno del condotto uditivo tramite un tubicino o una chiocciola. La batteria è l'elemento necessario a dare energia all'apparecchio acustico, per consentire l'amplificazione del segnale.

  • L'apparecchio acustico ripristenerà l'udito?

    Sebbene nessun dispositivo sia in grado di ripristinare un udito normale (tranne nei casi di perdita uditiva molto lieve), gli apparecchi acustici sono un aiuto importante. Il loro scopo è quello di ripristinare l'udibilità dei suoni deboli, ovvero quelli che prima non si riuscivano a sentire, e di offrire un ascolto confortevole anche nel caso dei suoni forti, in quanto impediscono che diventino troppo elevati e fastidiosi. Gli apparecchi acustici sono progettati anche per migliorare la comprensione della voce, anche negli ambienti più rumorosi

    Sentire è un processo complesso che inizia dalle orecchie e finisce nel cervello. E' qui, infatti, che le informazioni sonore vengono ricevute, memorizzate e "decodificate" in qualcosa di comprensibile.

  • Riuscirò a sentire negli ambienti rumorosi?

    Sebbene nessun apparecchio acustico riesca a filtrare tutti i rumori di sottofondo, la tecnologia evoluta adottata dai nostri prodotti è in grado di ridurre alcuni tipi di rumore, così da consentire una buona comunicazione e comprensione della voce, anche negli ambienti di ascolto più difficili, come ristoranti, sale riunioni, feste e incontri sociali.

  • Quali sono i tipi e modelli di apparecchi acustici?

    Oggi gli apparecchi acustici sono disponibili in una vasta gamma di modelli e dimensioni: dai retroauricolari, che si indossano dietro il padiglione dell'orecchio, ai nuovi modelli quasi invisibili ci sono funzioni e livelli di tecnologia diversi, in grado di rispondere alle esigenze e al budget di ciascuno.

  • Come sapere quale apparecchio acustico sarà più adatto a me?

    Ci sono diversi fattori che aiutano a stabilire il tipo di apparecchio acustico adatto alle proprie esigenze. Tra questi la natura e la gravità della perdita uditiva, lo stile di vita, le attività preferite, il tipo di lavoro svolto, la capacità visiva, la manualità, la dimensione e conformazione del proprio orecchio esterno e del condotto uditivo. Per iniziare, ti suggeriamo di utilizzare il nostro strumento online di Ricerca Apparecchio Acustico, sebbene, è importante sapere che la cosa migliore da fare è rivolgersi ad un audioprotesista.

  • Quali sono i progressi nella tecnologia degli apparecchi acustici?

    Proprio come molti altri dispositivi hi-tech (TV, telefoni, computer), gli apparecchi acustici hanno attraversato nell'ultimo decennio una grande innovazione tecnologica, con picchi molto elevati, specialmente in questi ultimi anni.

    Gli apparecchi acustici moderni sono progettati per eliminare virtualmente il problema del feedback e per rendere l'ascolto negli ambienti rumorosi facile e confortevole. Oggi, grazie allo streaming wireless, il suono dello stereo, della TV e della radio può essere trasmesso direttamente agli apparecchi acustici, per un ascolto piacevole e appagante, mentre altre funzioni consentono di parlare al telefono in vivavoce e di comunicare in modo chiaro e definito. Oggi, gli apparecchi acustici sono piccoli e in alcuni casi qusi invisibili. Inoltre, sono diventati molto potenti e confortevoli.

  • C'è un periodo di adattamento durante l'uso di apparecchi acustici?

    Si. La maggior parte delle persone ha bisogno da 1 a 4 mesi di tempo per abituarsi all'uso degli apparecchi acustici e poterne trarre tutti i benefici. Durante questo periodo, comunque, si notano senz'altro dei miglioramenti.

  • Avrò bisogno di apparecchi per entrambe le orecchie?

    Sentire con entrambe le orecchie ("ascolto binaurale") è una cosa ottimale. Spesso chi ha una perdita uditiva da un solo lato, crede che indossare un solo apparecchio acustico sia sufficiente. In realtà, l'ipoacusia indotta dall'invecchiamento e dal rumore tende ad influenzare tutte e due le orecchie, anche se in modo probabilmente diverso. Se la perdita uditiva interessa entrambe le orecchie, non c'è dubbio che scegliere un rimedio binaurale, ovvero due apparecchi acustici, sia una cosa giusta da fare. Oggi, molti neo-utenti scelgono di indossare due apparecchi ed, infatti, non a caso, questo gruppo di persone si rivela molto soddisfatto.

  • Quanto costano gli apparecchi acustici ?

    Il costo di un apparecchio acustico varia in base al modello specifico ed alle funzioni di cui dispone. Il contenuto tecnologico e la gestione del rumore nelle varie situazioni sono fattori determinanti per il prezzo. Qualsiasi sia l'investimento richiesto, può essere utile sapere che la maggior parte degli audioprotesisti offre finanziamenti e comode rateizzazioni. Oltre a verificare la propria eleggibilità per i rimborsi dell'assistenza sanitaria, consigliamo di verificare anche se esistono convenzioni che possono dare diritto a sconti particolari (convenzioni con la propria azienda, il sindacato, l'assicurazione.

  • Sono utili gli apparecchi acustici a basso costo?

    I modelli economici sono semplici amplificatori che rendono forti tutti i suoni (compresi i rumori ambientali circostanti).

  • L'apparecchio acustico ha una garanzia?

    Si. In effetti, è stata proprio Starkey Hearing Technologies ad introdurre la garanzia "soddisfatti o rimborsati" della durata di 30 giorni, quella che poi è diventata uno standard del settore. Tuttavia, la cosa fondamentale è darsi il tempo giusto per abituarsi all'utilizzo degli apparecchi acustici, sapendo che spesso sono necessari alcuni mesi.

  • Posso considerare l'acquisto di un apparecchio acustico on-line?

    Crediamo che per raggiungere risultati ottimali sia indispensabile rivolgersi di persona ad audioprotesisti preparati e competenti. Per questo non autorizziamo la vendita dei nostri prodotti online, tramite internet. Leggere la nostra politica che riguarda le vendite via internet.