Sintomi di perdita dell’udito

I segni di perdita dell’udito sono più evidenti di quanto si pensi.

Un adulto su sei oltre i 18 anni soffre di perdita uditiva. Ecco alcuni modi per stabilire se tu o una persona cara soffre di ipoacusia.1

Sintomi comuni di ipoacusia

Spesso chiedi agli altri di ripetere quello che hanno detto

Ti capita spesso di chiedere "cosa?" O se ti succede di guardare attentamente una persona per riuscire a sentire quello che sta dicendo (leggendo il labiale), potresti soffrire di ipoacusia.

Ascolti la TV a un volume che gli altri trovano alto

Se non è possibile avere una conversazione perché il volume della TV è troppo alto, è ora di effettuare un test dell'udito.

Fatichi a comprendere quello che dicono gli altri in ambienti rumorosi

Questa è una delle prime sfide con cui devono fare i conti le persone che soffrono di ipoacusia: riuscire a seguire cosa sta dicendo un interlocutore in un ambiente rumoroso, come un ristorante.

Fai fatica a sentire la voce di donne e bambini

La perdita dell'udito che interessa i suoni ad alta frequenza è molto comune: è normale che la voce di donne e bambini sia difficile da sentire.

Ti sembra che gli altri borbottino

Una classica lamentela di chi soffre di perdita dell'udito è che gli altri non parlino con chiarezza. Se pensi che gli altri parlino bisbigliando e sia difficile capire cosa dicono, potrebbe trattarsi di un problema legato all’ipoacusia.

Fatichi a sentire le persone al telefono

Se hai difficoltà solo occasionalmente, è tutto nella norma. Se invece ti sembra di non riuscire a sentire chi sta all'altro lato del telefono spesso, che tu stia parlando da fisso o da cellulare, la cosa potrebbe essere sintomo di ipoacusia.

Eviti le occasioni di socializzazione che un tempo ti piacevano

Le persone che fanno fatica a restare coinvolte, si sentono lasciate da parte durante le conversazioni o che hanno sperimentato situazioni spiacevoli cercando di ascoltare gli altri in spazi pubblici, spesso decidono che è più semplice rifiutare gli inviti e restare a casa. Non deve essere per forza così.

Avverti dei ronzii nelle orecchie

Spesso si crede che la presenza di ronzii nelle orecchie sia un sintomo di ipoacusia o di danni all'apparato uditivo, e in effetti spesso la perdita dell'udito e l'acufene sono combinati.

Gli altri affermano che hai perso l'udito

Accade che più di un amico o familiare metta in dubbio le tue capacità uditive, scherzando o parlando seriamente? Forse potrebbero avere ragione.

Segue: Prevenzione 

Perché le persone ignorano la perdita dell’udito

Le persone che trattano la perdita dell’udito spesso dicono: “Perché ho aspettato così a lungo?” Ecco quattro motivi comuni:

Non viene riconosciuta

“Non sento male” dicono, “tu borbotti e parli sottovoce”

È facile compensare

“Basta solo alzare il volume, chiedere agli altri di ripetersi, o evitare luoghi in cui l’udito è un problema.”

Non viene considerata come un problema grave

Molte persone non hanno familiarità con la ricerca che collega la perdita dell’udito a cadute, depressione, isolamento sociale e demenza.

Pensano che gli apparecchi acustici siano fastidiosi

Forse una volta, ma gli apparecchi acustici di oggi sono intelligenti, sofisticati e progettati per dimenticarsene.

Domande frequenti

La maggior parte dei problemi di udito iniziano gradualmente senza disagio o dolore. Inoltre, i membri della famiglia spesso imparano ad adattarsi alla perdita dell'udito di qualcuno senza nemmeno rendersi conto che lo stanno facendo. Ecco alcune domande da porsi per determinare se si dispone di perdita dell'udito.

Per saperne di più

Esistono tre tipi di ipoacusia, tra cui: ipoacusia sensoriale, perdita dell’udito trasmissiva e perdita dell’udito mista. La maggior parte delle persone perde almeno una percentuale dell’udito con l'età, e dai 65 anni, una persona su tre soffre di qualche disturbo uditivo.

Per saperne di più

La perdita dell'udito può verificarsi in qualsiasi momento, a qualsiasi età. Infatti, la maggior parte delle persone con ipoacusia (65 per cento) sono più giovani di 65 anni!

Solo il 13 per cento dei medici effettua regolarmente uno screening per individuare la presenza di perdita dell'udito. Dal momento che la maggior parte delle persone con disturbi dell'udito sente bene in ambienti tranquilli (come lo studio del medico), può essere molto difficile per il medico riconoscere questo problema. Solo un professionista dell'udito qualificato può determinare la gravità del tuo problema uditivo, se potresti beneficiare o meno di un apparecchio acustico e quale tipo sarebbe meglio per te.

Questo elenco di domande può aiutarti a ottenere le risposte di cui hai bisogno da uno specialista dell’udito

Si dovrebbe fissare un appuntamento con un professionista dell'udito come un audiologo, specialista di apparecchi acustici o otorinolaringoiatra per una valutazione, consultazione e test dell'udito. Molti professionisti dell'udito offrono questa valutazione gratuitamente.

Per saperne di più

Potrebbe interessarti anche:

10 segnali di ipoacusia
Segnali di ipoacusia

I primi segnali di ipoacusia vengono spesso ignorati. Scopri cosa cercare.

Guarda il video

6-steps-to-better-hearing
5 passi verso un udito migliore

La nostra guida è gratuita e suggerisce cosa fare se soffri di ipoacusia.

Scarica la guida
hearing doctor appointment
Programma un appuntamento

Trova un professionista nelle vicinanze in grado di aiutarti

Programma